Sostenibilità

IBSA & Casa dos Curumins: scuola, arte e musica, per creare ponti e costruire opportunità

Tra le varie attività di Corporate Social Responsibility (CSR), IBSA supporta l'Associazione Casa dos Curumins. Fondata nel 2005 da Adriana e Alberto Eisenhardt, Casa dos Curumins si impegna da quasi vent’anni in progetti di integrazione sociale e culturale per bambini, giovani e anziani residenti nelle favelas della Pedreira, uno dei quartieri più svantaggiati di San Paolo del Brasile.

Asilo nido, supporto scolastico, corsi di musica, formazione professionale, laboratori artistici e progetti dedicati al tempo libero per le persone più anziane: il 2023 di Casa dos Curumins è stato un anno ricco di progetti e di iniziative.

UNA CASA ANCORA PIÙ GRANDE PER I BAMBINI DELLA PEDREIRA

Tra le tante attività promosse da Casa dos Curuminis, il progetto di ampliamento della struttura che accoglie i bambini dai 4 ai 5 anni delle favelas della Pedreira è certamente uno dei più significativi.

IBSA & Casa dos Curumins

Si tratta di un progetto pilota che prevede la ristrutturazione e l’ammodernamento di un nuovo immobile per dare continuità al percorso educativo tra l’asilo e la scuola elementare, che al momento è una fascia d’età non “coperta” dalle strutture pubbliche brasiliane nel dopo scuola. I lavori sono quasi terminati, la nuova scuola sarà operativa a partire da aprile 2024 e accoglierà i primi 60 bambini per arrivare a 120 bambini.

Questo nuovo progetto è di grande importanza per la formazione dei più piccoli, e allo stesso tempo anche per i loro genitori, che possono avere più tempo a disposizione per lavorare in modo stabile e consolidarsi economicamente.

Come racconta Antonio Melli, Vicepresidente di IBSA: “Siamo orgogliosi di essere al fianco di Casa dos Curumins da tanti anni nel dare sostegno educativo ai bambini di San Paolo. Questo progetto è di particolare rilevanza perché permette di assicurare la continuità formativa dei più piccoli. Offrire un’opportunità di questo tipo significa dare speranza ai cittadini di domani, formare le nuove generazioni che a loro volta potranno contribuire a trasformare la società e a costruire un futuro migliore”.

COLTIVARE IL TALENTO DEI GIOVANI

L’arte e la musica come strumenti per combattere l’emarginazione e la povertà: è questo un altro grande progetto dell’Associazione, che vuole coltivare il talento e le capacità dei giovani con attività di formazione professionale.

IBSA & Casa dos Curumins

 

Proprio in questo ambito si colloca la Banda dos Curumins, un gruppo di circa 13 musicisti (giovani della periferia di San Paolo) che sono i portavoce e i rappresentanti dell’omonima Scuola di musica, che conta oltre 140 giovani allievi. Attiva dal 2013, il successo e i riconoscimenti raccolti dalla Banda dos Curumins sono il risultato della passione, dell'esperienza e della vocazione umana e artistica di tutti i partecipanti. Nel corso del 2022, la Banda ha tenuto diversi concerti tra la Svizzera e l’Italia, portando in Europa bellezza ed entusiasmo, e un forte desiderio di riscatto e speranza.

IBSA & Casa dos Curumins

Dal punto di vista dell’espressione visiva, l’Atelier Pipilù è un’opportunità di formazione professionale in ambito artistico e artigianale, e allo stesso tempo uno strumento educativo e terapeutico, che favorisce lo sviluppo personale e la trasformazione sociale. Le attività dell’Atelier Pipilù sono incentrate su creazioni manuali, come dipinti su tela, lavori di cucito, borse e maglie. Grazie a questi progetti, e con il supporto di designer che affiancano l’Atelier, i giovani artisti hanno la possibilità di realizzare varie creazioni con un duplice obiettivo: da un lato assicurare un’entrata stabile, dall’altro attivare un processo commerciale per diffondere e valorizzare le produzioni dell’Atelier Pipilù e, al contempo, trovare nuovi finanziamenti.

Nelle parole di Adriana Eisenhardt, si legge il senso e l’aspirazione di questi progetti: “Tutte queste attività hanno lo scopo di dare visibilità ai progetti e a Casa dos Curumins. Ma più di tutto, ciò che ci rende orgogliosi e che ci motiva a continuare è quello che queste attività rappresentano per i nostri giovani artisti e studenti di musica. Infatti, valorizzare e mostrare al mondo ciò che hanno realizzato e che sanno fare crea in loro autostima e fiducia, e getta le basi per una professione. E per noi non c’è nulla di più bello di sapere che si sentono realizzati e che hanno fiducia nel futuro”.

Per il 2024 sono previste esposizioni dedicate ai prodotti dell’Atelier e diverse mostre d’arte in Brasile, Svizzera e Italia, e la collaborazione con il noto laboratorio di produzione di ceramiche di Hideko Honma a San Paolo.

PICCOLI GESTI PER UNA SOLIDARIETÀ GLOBALE

IBSA & Casa dos Curumins

Piccoli gesti possono dare una forte accelerazione ai progetti inclusivi e educativi di Casa dos Curumins.

Tra le varie possibilità per sostenere l’Associazione, anche in vista del Natale, è possibile acquistare i vini Merlot Selezione e Merlot Riserva, prodotti da Valsangiacomo Vini di Mendrisio (CH) sul sito: www.shop.valsangiacomo.ch.

I vini, insieme a una selezione di panettoni e delle borse dell’Atelier Pipilù sono acquistabili anche presso il Grand Hotel Villa Castagnola di Lugano (CH).