Inspired by nature: il futuro è sempre più fertile

Inspired by nature: il futuro è sempre più fertile

22 luglio 2020

Conversazione con Paola Fasola, Sr Scientific Advisor & Marketing Manager, IBSA Strategic Marketing

Come può la ‘Natura’ essere fonte di ispirazione nella produzione di farmaci, e cosa cambia nei prodotti terapeutici che nascono da questa ispirazione?
Si può fare, ad esempio iniziando con un claim come ‘Inspired by nature’, che è alla base della filosofia di IBSA: queste tre parole, all’apparenza semplici, indicano un’azienda che prende la natura umana e il modello fisiologico come ispirazione per la creazione di nuovi prodotti soprattutto nell’ambito fertilità e nell’endocrinologia, testimoniando la costante ricerca di formulazioni che mimino ciò che esiste in natura, nella sua forma originale.

A spiegarlo è Paola Fasola, Senior Scientific Advisor & Marketing Manager, IBSA Strategic Marketing. “Ispirarsi alla natura significa, ad esempio, formulare un farmaco con meno eccipienti possibile riducendo il rischio di reazioni di intolleranza e allergia, e insieme ottimizzare l’efficacia del suo principio attivo.”

La ricerca continua di formulazioni alternative alle esistenti che potenzino il rilascio del principio attivo, hanno infatti portato IBSA ad essere pioniera nel campo del supporto luteale (una fase della procreazione medicalmente assistita, PMA): “La creazione di un progesterone acquoso che può essere iniettato, per la prima volta, per via sottocutanea dalla paziente stessa è stato un enorme passo avanti” racconta Paola Fasola.

Questa è una delle tante scoperte ‘Inspired by nature’: “Il progesterone acquoso di IBSA riapre la possibilità di somministrare questo ormone per via sistemica, ma senza gli effetti negativi della via intramuscolare profonda, ovvero dolore e ascessi sterili. Di conseguenza la paziente è sicuramente più incentivata alla auto-somministrazione giornaliera e il medico può contare su uno strumento terapeutico preciso e predittivo”. In parole diverse, significa avere a cuore non solo il successo della terapia, ma anche il benessere del paziente durante la terapia, che è uno degli obiettivi di IBSA fin dalla sua fondazione.

Quello che conta è la persona, oltre alla medicina.

“Perché alla fine, nel giorno per giorno, il posto di lavoro, l’azienda, diventa il centro del mondo. Sarà pure un luogo comune, ma i cambiamenti del modello di business, i protocolli organizzativi, l’evoluzione delle mansioni o del contesto aziendale impattano sulle persone tanto quanto gli accadimenti che caratterizzano la vita privata di ognuno di noi e sapere che l’azienda in cui lavori considera anche questo aspetto nella definizione delle proprie strategie è rassicurante”.

In questi ormai 11 anni trascorsi tra le fila dell’azienda, sempre a contatto con il mondo della fertilità e dell’endocrinologia in qualità di responsabile della comunicazione scientifica per queste due aree, Paola Fasola ho vissuto un cambiamento epocale, l’ultimo passaggio da crisalide a farfalla! “Ad esempio – ci racconta Paola - ho vissuto la creazione di un impianto organizzativo sicuramente più moderno e globale e ho assistito ad una crescita esponenziale del personale e delle filiali IBSA nel mondo. Soprattutto ho saggiato un’evoluzione, un cambiamento della mentalità strategica dell’azienda e del dipartimento di cui sono parte in particolare. Con il nostro Responsabile (Silvio Dionisi, Head of IBSA Strategic Marketing ndr), abbiamo gettato, negli anni, le basi per poter costruire un’immagine scientifica solida e affidabile e oggi iniziamo a raccogliere i frutti del nostro lavoro”.

Il cambiamento è stato visibile, anche esteriormente. “La nostra immagine è cambiata, ha preso una forma e soprattutto un colore molto sgargiante. Usiamo il magenta, che è vessillo di coraggio e facilmente riconoscibile tra tante aziende dalla classica facciata ‘pharma’ fatta di blu, azzurro e grigio!”.

Ma le iniziative di visibilità messe in campo da IBSA non si esauriscono con la palette dei colori.

“Per anni siamo stati supporter presenti e dialoganti con le più importanti società scientifiche, oggi vantiamo la nascita e il valore di una nostra creazione scientifica, il Summit internazionale IBSA Narture sulla Medicina della Riproduzione Umana: Narture che rappresenta il connubio perfetto tra la Scienza, l’Arte e la Natura Umana e condensa in tre giornate scientifiche il progresso delle tecnologie di riproduzione assistita, grandi temi etici e uno spaccato sull’evoluzione epidemiologica della società. Anche nell’ambito dell’endocrinologia, contiamo di fare un percorso simile. Partendo da un portafoglio prodotti decisamente innovativi per la cura dell’ipotiroidismo ci stiamo facendo strada nel settore, puntando sull’immagine scientifica e su progetti che coinvolgano i pazienti i medici e gli opinion leaders”.

Il tutto nel nome dell’innovazione, che in IBSA si chiama anche perfezionamento. Grazie alla profonda conoscenza dei propri mercati di azione e la continua ricerca del nuovo per i medici e del meglio per le pazienti, l’intero impianto di sviluppo farmaceutico e di ricerca clinica dell’azienda è costantemente chiamato a migliorare formulazioni esistenti di sostanze note o crearne delle nuove. IBSA ha quindi una forte connotazione manufatturiera, ma allo stesso tempo espande e ottimizza il suo sistema qualità, moltiplicando in questo modo la propria filiera commerciale.

“La nostra azienda è un veloce e affidabile treno svizzero sempre in corsa verso nuove mete e nuovi prodotti da creare, con un vero grande vantaggio competitivo: le persone che lo guidano e coloro che lo tengono in movimento tutti i giorni”, conclude Paola Fasola.

Condividi sui tuoi canali social