IBSA Medical Affairs: il lato scientifico della comunicazione

IBSA Medical Affairs: il lato scientifico della comunicazione

24 giugno 2020

Conversazione con Paola Quagliucci, Events & Operations Specialist

Perché per la comunicazione scientifica il mondo congressuale è un crocevia importante, e quale valore porta in azienda? Come si evolve la governance di una industria farmaceutica?

Sono domande che hanno risposte complesse, ma che conducono in un’unica direzione fondamentale per la crescita di un’azienda farmaceutica: il Medical Affairs. In IBSA, il percorso di nascita e di evoluzione del Medical Affairs si è inserito in un più ampio scenario di aggiornamento aziendale. A parlarcene è Paola Quagliucci, Events & Operations Specialist, che racconta il ruolo di centralità della comunicazione scientifica del settore congressuale, di come si è evoluta la partecipazione dell’azienda agli eventi e della relazione con la comunità scientifica.

“IBSA interpreta costantemente l’evoluzione delle necessità operative, anche attraverso l’apertura di nuovi reparti, l’inserimento di particolari figure professionali e l’adozione di più moderne procedure. Per esempio, all’inizio della mia esperienza in azienda, il Medical Affairs non esisteva, ma si è successivamente costituito con l’arrivo di Giuliana Villa nel ruolo di Direttore. Con questa nuova divisione, IBSA ha dato una concreta risposta al bisogno di garantire il supporto scientifico alla promozione dei prodotti e alla cura della correttezza e attualità della comunicazione, in un’ottica di trasparenza e di modulazione di linguaggi e di canali per raggiungere in modo efficace i vari interlocutori, siano essi medici, pazienti, opinion leader o partner commerciali."

Uno degli obiettivi principali dell’attività del Medical Affairs è la costruzione di una relazione continua con la comunità scientifica internazionale. E proprio in questo ambito si inserisce il mondo congressuale: “Progettare la partecipazione ai congressi è un’esperienza di valore per numerosi aspetti. Tra questi, particolarmente interessante è la possibilità di scambio con i partecipanti siano essi colleghi di altre nazionalità, medici o componenti di associazioni di pazienti. Ascoltare la loro esperienza sull’uso dei nostri prodotti ci permette, infatti, di raccogliere spunti preziosi per un progressivo miglioramento. Durante i congressi i racconti si animano e acquisiscono ancora più concretezza, fornendoci strumenti per potenziare i modi in cui possiamo aumentare il benessere dei nostri pazienti”.

Il Medical Affairs è impegnato anche in ambito formativo: nell’autunno del 2020, infatti, prenderà il via il progetto ‘IBSA International Academy – MSK (musculoskeletal) modules’, un percorso modulare, pluriennale, dedicato agli specialisti del settore (ortopedici, reumatologi, fisiatri, medici dello sport) che avranno accesso ad una formazione non solo teorica, ma soprattutto pratica. “Questo progetto rappresenterà un altro fiore all’occhiello della nostra azienda, che punta a valorizzare il ruolo e le competenze del medico e, come naturale conseguenza, quello centrale del paziente che riceve cure di alto livello specialistico”.

Causa pandemia di COVID-19 è stato invece rinviato al 2021 il progetto Joint Challenge 2020, un evento stand-alone in ambito osteo-articolare nato dall’esigenza di proporre un programma innovativo e di elevato valore scientifico nell’ambito delle patologie muscoloscheletriche. “Questo progetto testimonia il raggiungimento della maturità e della consapevolezza di essere leader nel settore osteo-articolare, con prodotti di valore che la comunità scientifica ha apprezzato nel corso degli anni. Tale fiducia ci incoraggia a farci autori di un evento innovativo che affronta i temi più attuali e sfidanti del settore”.

Condividi sui tuoi canali social