News

Vaccini e monoclonali per riguadagnare la nostra libertà con il Prof. Rino Rappuoli – il Forum di IBSA Foundation

21 luglio 2021

“Vaccini e monoclonali per riconquistare la nostra libertà”. Questo il titolo dello Special Forum di IBSA Foundation per la ricerca scientifica nell’ambito della sedicesima Conferenza Internazionale sul Linfoma Maligno (ICML), il più importante appuntamento internazionale nel campo della ricerca e della cura dei neoplasmi linfoidi, organizzato dal Professor Cavalli e dalla Fondazione per l’Istituto di Ricerca Oncologica (IOR). L’evento è stato realizzato in formato digitale all'interno delle Special Sessions dell'ICML in collaborazione con il Professor Andrea Alimonti (Università della Svizzera italiana - USI, IOR e IBSA Foundation).

La lecture è stata tenuta dal Professor Rino Rappuoli, Chief Scientist and Head External R&D di GSK Vaccines a Siena, Coordinatore Scientifico del MAD Lab di Fondazione TLS e Professore di Vaccines Research presso l’Imperial College di Londra, già vincitore del Paul Ehrlich and Ludwig Darmstaedter Prize, del Canada Gairdner International Award e dello European Inventor Award for Lifetime Achievement, e insignito della Medaglia D’Oro dal Presidente della Repubblica Italiana “Al merito della sanità pubblica”, e della Albert B. Sabin Gold Medal.   Il Prof. Rappuoli ha ripercorso l’evoluzione degli studi che hanno portato a raggiungere una vaccinazione di massa un anno dopo l’inizio della pandemia. “Alla fine di gennaio 2020, il Chinese Centre for Disease Control and Prevention (Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie) ha pubblicato la sequenza genomica della malattia da Coronavirus 2019 (COVID-19) causata dalla sindrome respiratoria acuta grave Coronavirus 2 (SARS-CoV-2), emerso per la prima volta nella provincia di Hubei, in Cina, nel dicembre 2019. A distanza di un anno, la pandemia di COVID-19 sta registrando un bilancio mondiale di circa 3 milioni di morti e 117 milioni di casi diagnosticati, gettando la società del 21° secolo in una profonda crisi socioeconomica”, ha commentato il Prof. Rappuoli. “In questo scenario e in un lasso di tempo di sviluppo eccezionalmente breve e senza precedenti, l'immunizzazione attiva e passiva attraverso, rispettivamente, vaccini e monoclonali si sta rivelando la migliore arma disponibile per salvare vite, salvaguardare l'economia e riconquistare la nostra libertà”.

Il Forum è stato introdotto da Silvia Misiti, Direttore di IBSA Foundation per la ricerca scientifica, e dal Prof. Alimonti, Membro del Scientific Board di IBSA Foundation per la ricerca scientifica, direttore del Laboratorio di Oncologia Molecolare dello IOR di Bellinzona e dell'Università degli Studi di Padova e Professore Ordinario di Oncologia dell’Università della Svizzera italiana, dell’Università degli Studi di Padova e dell’ETH di Zurigo.  “Dopo un anno di immunizzazione di massa, l'obiettivo principale che dobbiamo centrare è quello di ridurre i danni alla salute pubblica globale scatenati da questo virus”, ha ricordato il Prof. Alimonti. “L'attenzione del mondo è concentrata sui vaccini e sugli anticorpi monoclonali, che attraverso l'immunizzazione attiva o passiva, saranno uno strumento essenziale per riappropriarci della nostra libertà. Nonostante la recente approvazione di farmaci antivirali e anticorpi monoclonali, i vaccini COVID-19 sono essenziali non solo per prevenire la diffusione del virus, ma anche per ripristinare le attività sociali ed economiche attraverso l'immunizzazione di massa

È possibile ascoltare il Forum e scaricare gratuitamente il Paper sulla pagina dedicata dell'evento.

Rino Rappuoli è Chief Scientist and Head External R&D di GSK Vaccines a Siena, Coordinatore Scientifico del MAD Lab di Fondazione TLS e Professore di Vaccines Research presso l’Imperial College di Londra. Precedenti esperienze professionali come: Head of Vaccine R&D di Novartis, CSO presso Chiron Corporation e Head for R&D presso Sclavo. Ha ottenuto un dottorato di ricerca in Biologia presso l’Università di Siena e ha svolto attività di ricerca come visiting scientist alla Rockefeller University e alla Harvard Medical School. È membro della US National Academy of Sciences (NAS), della European Molecular Biology Organization (EMBO) e della Royal Society of London. Onorificenze: il Paul Ehrlich and Ludwig Darmstaedter Prize, la Medaglia D’Oro dal Presidente della Repubblica Italiana “Al merito della sanità pubblica”, la Albert B Sabin Gold Medal, il Canada Gairdner International Award e lo European Inventor Award for Lifetime Achievement. E’ stato nominato la terza persona più influente al mondo nel campo dei vaccini (Terrapin). Ha pubblicato oltre 690 lavori su riviste scientifiche internazionali peer-reviewed. È stato pioniere di paradigmi scientifici innovativi come: disintossicazione genetica; microbiologia cellulare; reverse vaccinology; pangenome. Vaccini sviluppati e già introdotti sul mercato: vaccino acellulare contro la pertosse; il primo vaccino coniugato contro il meningococco C; MF59, il primo adiuvante per vaccini dopo i sali di alluminio; il vaccino anti meningococco B; CRM197 impiegato come carrier in molti vaccini coniugati. Il Dr. Rappuoli è tra i leader mondiali impegnati per il miglioramento e la sostenibilità della salute globale.

Condividi sui tuoi canali social